Ray Lema con l'Orchestra della Svizzera italiana 1

Conductor: Mariano Chiacchiarini feat. Etienne Mbappe

Ray Lema con l'Orchestra della Svizzera italiana

  • Condividi:

Ray Lema raylema.com

Pianista, chitarrista e compositore, Ray Lema è forse fra gli artisti più eclettici e inclassificabili, fra i più conosciuti al mondo, un’icona della musica africana. Una tipologia ideale per il tradizionale e suggestivo incontro con l’OSI a Estival. La sua musica è un insieme di Jazz, Afro-Beat e Classica: tutto ciò che ha accompagnato la sua vita. Compongo al pianoforte, racconta Ray, e un buon compositore impara a sognare al passo sinfonico e a suonare leggendo le partiture. E io provengo dalla musica classica. Nato a Lufu-Tolo (Congo,1946) inizia a suonare l’organo in chiesa a 12 anni accompagnando i canti gregoriani. Poi nella sua vita entra il pianoforte. Fra le sue spinte ispiratrici c’è il genio di Fela Kuti di cui è stato direttore d’orchestra. Sebbene vicino alla musica tradizionale la grande influenza stilistica gli deriva dalla passione per il grande Jazz di cui adora la libertà con i suoi straordinari universi musicali. Vorrei un giorno liberare la foresta creativa che ho in testa con un’orchestra sinfonica, ha confessato. Ebbene, quel momento è arrivato!

Etienne Mbappé etiennembappe.com

Da oltre trent’anni è famoso in tutto il mondo come virtuoso del basso che suona indossando dei guanti neri che ormai sono diventati il suo simbolo. Originario del Camerun e cresciuto in Francia, Etienne ha suonato con i più grandi musicisti fra i quali Michel Jonasz, Liane Foly, Joe Zawinul, John McLaughlin… molti lo ricorderanno a Estival nel 2010 con Bill Evans e Robben Ford. Il suo bassismo, sorprendentemente energico e efficace si accompagna a un talento come compositore e cantante con cui ha costruito la sua propria storia musicale.

Orchestra della Svizzera italiana (OSI) orchestradellasvizzeraitaliana.ch

Nel panorama internazionale l’OSI ha saputo qualificarsi come orchestra di punta a livello europeo. Nel gennaio 2018 l’Orchestra e il suo direttore principale Markus Poschner vincono il prestigioso premio discografico internazionale ICMA. Fin dagli anni ’30 l’OSI ha contribuito in maniera determinante allo sviluppo musicale del territorio: Ansermet, Stravinskij, Stokowski, Celibidache e Scherchen sono tra le grandi personalità musicali che l’hanno diretta, come innumerevoli sono i compositori con cui l'OSI ha collaborato come Mascagni, Richard Strauss, Honegger, Milhaud, Martin, Hindemith e, in tempi più vicini, Berio, Henze e Penderecki. L’Orchestra è sostenuta principalmente dal Cantone Ticino, dalla Città di Lugano e dall’Associazione degli Amici dell’OSI. Partner Internazionale è il gruppo Helsinn. Sponsor principale è la Banca dello Stato del Cantone Ticino mentre la SSR/RSI la sostiene in qualità di acquirente di prestazioni. L'esordio a Estival dell'OSI è nel 1993 con Friedrich Gulda. Da allora, accanto alla collaudata formazione, si sono avvicendati molti altri protagonisti della musica contemporanea fra i quali Dave Brubeck, Maynard Fergusson, Max Roach, Richard Galliano, Martha Argerich con Luis Bacalov, Eumir Deodato, Al Di Meola, la Premiata Forneria Marconi (PFM), Michel Camilo, Noa, gli Hildegard lernt fliegen di Andreas Schaerer e, lo scorso anno, il chitarrista Nguyen Lê. Nel luglio 2017 è stato attribuito all’OSI il prestigioso Premio alla Carriera istituito dagli organizzatori di Estival Jazz con il patrocinio del Corriere del Ticino.

Mariano Chiacchiarini chiacchiarini.com

Il direttore argentino nasce nel 1982 a Buenos Aires. A 25 anni, vincitore del Concorso di Direzione d’orchestra J. Martini al Teatro Colón di Buenos Aires, inizia una carriera internazionale che lo porta a collaborare con i più importanti direttori, con le orchestre e gli ensemble più rinomati e con i principali festival e sale concertistiche. Il suo concerto in Cina è stato scelto come Evento dell’anno e trasmesso live in tutto il mondo. In Germania dal 2010 è direttore musicale dell’Universität Trier e dal 2009 è direttore dell’Ensemble Garage; nel 2013 iniziano i suoi impegni con la Lucerne Festival Academy Orchestra e dal 2014 è uno dei direttori ospiti principali dell’Orchestra Nazionale Sinfonica in Argentina. Nel 2018 vince il Deutscher Musikpreis (Ex ECHO Musikpreis). Nello stesso anno diventa membro del comitato per i progetti del Deutscher Musikrat.